Quinto da Masche

Bilancella Carlofortina realizzato dal maestro d'ascia Tonino Sanna nel 1998.

Armatore Angelo Lapicca.

Note:

La bilancella 8/10 metri di lunghezza la barca tradizionale usata nell'isola di San Pietro per la pesca all'aragosta. Conosciuta fuori dall'isola come "carlofortina o tabarkina" caratterizzata da uno scafo molto filante e dalla prua slanciata a "violone". Imbarcazione completamente pontata  era, in origine, munita di vivaio. Albero decisamente inclinato verso prua. Unica imbarcazione sarda "riconosciuta" come tale dal Dizionario Enciclopedico Treccani: "... piccola nave da pesca a vela, impiegata nelle acque sarde, specialmente nella zona di Carloforte, per la pesca della aragoste...."  Una delle poche concessioni rispetto alle origini  l'ingrandimento del pozzetto.   Per la realizzazione sono state usate essenze di rovere, ulivo, iroko, mogano, abete, douglas e pino d'aleppo. Imbarcazione che negli ultimi anni ha colto i migliori risultati sportivi vincendo il Campionato del Mediterraneo 2006.

 

Dati Tecnici:

Lunghezza Ft. mt.7.97,   Larghezza Max mt.3.14

Baglio Max mt. 2.79    Superficie Velica mq. 52 circa